RIPARTIRE

15.11.2020

Il tennistavolo Italiano è ripartito

Al palazzetto dello sport di Cortemaggiore (Piacenza) il tennistavolo nazionale ha riaperto i battenti dopo lo stop causato dal Covid con il “Trofeo Teco”.

Alla due giorni magiostrina, disputata a porte chiuse, hanno partecipato anche il Presidente Fitet Renato Di Napoli, il vice Carlo Borella e il responsabile tecnico Matteo Quarantelli; alle premiazioni era presente l’assessore allo sport Mario Fantini. Una manifestazione che, grazie all’ottima organizzazione dello staff del tennistavolo   Cortemaggiore, si è immediatamente incanalata nelle giusta direzione, senza tentennamenti o difficoltà: questo grazie anche ad un ottimo abbinamento arbitrale, con lo staff guidato dall’arbitro internazionale Carmine Vitale.

In campo era tanta la curiosità di vedere all’opera i big nazionali: spettacolare il torneo Top 10 Maschile, nel quale John Oyebode si stava avviando ad una vittoria sorprendente dopo il successo sul favorito Bobocica. Ma gli ultimi due turni persi con Rech Daldosso, quest’ultimo fino a quel momento rimasto in ombra, e contro Matteo Mutti hanno visto ribaltare tutta la classifica, che alla fine ha visto primeggiare proprio Bobocica.

Tante emozioni anche nel torneo femminile, che ha visto a sorpresa la vittoria della più giovane partecipante, Arlia Nicole del Castelgoffredo. In casa Cortemaggiore, invece, le cose non hanno girato bene per Barani e Laurenti, mentre Roncallo, partita in sordina, ha chiuso in crescendo.